Lampadino e Caramella

Eventi per Bambini: il tour promozionale di Lampadino e Caramella

Lavorare per un evento non è solo gratificante. Non si tratta solamente di una bella opportunità per guadagnare o crearsi visibilità; in alcuni casi può essere davvero importante. Specie se si tratta di eventi per bambini.

Creare un evento per i giovanissimi non è immediato come potrebbe sembrare, come hai sentito dire tante volte, i bambini sono più esigenti degli adulti, ed è normale che sia così. Quanta consapevolezza ha un bambino per cogliere tutti i piani di lettura di un’esperienza?

Molto poca, per questo per apprezzare il momento il bambino si deve sentire coinvolto; solo successivamente riflette sulla cosa.

Questo è il motivo per cui accontentare tutti non è facile, e troppo spesso si rischia di approcciare un evento dirigendosi su un target standardizzato, troppo spesso lontano dalla realtà.

I bambini non sono omologati. PER FORTUNA, sono tutti diversi. Ognuno ha le proprie sensibilità, le proprie potenzialità e le proprie debolezze.

Organizzare un evento che coinvolga tutti pienamente è abbastanza complesso, e solo con un’attenta analisi del target (fascia di età, gusti, interessi, trends ecc..) si può riuscire a colpire nel segno.

Per quanto mi riguarda non ho mai preso alla leggera il compito di creare un evento stimolante, che potesse divertire davvero i bambini, ma, ultimamente, ho avuto un’esperienza che ha arricchito in maniera importante il mio approccio agli eventi per bambini. È anche per questo che voglio raccontartela.

Organizzare eventi per Bambini su un cartone animato

lampadino e Caramella laboratorio

Un po’ di mesi fa, mi è stato chiesto di occuparmi di alcuni eventi promozionali sul nuovo cartoon able della RaiLampadino e Caramella“.

Non è stato facile, ma l’esperienza che ne è venuta fuori è stata davvero fantastica. Prima di raccontarti come ho deciso d’impostare la serie di eventi, voglio parlarti brevemente di questa bella proposta animata della RAI, pensata per coinvolgere davvero ogni bambino.

Lampadino e Caramella per Rai YO YO

Lampadino e Caramella

Lampadino e Caramella è un cartoon able, ossia un “cartone abile, capace”.

Cosa significa esattamente?

Significa che è il primo cartone animato inclusivo della storia della Rai, e della TV italiana.

Mi spiego meglio:

Alla produzione sono stati chiamati artisti del mondo dell’animazione, pedagoghi e specialisti nei campi dell’autismo, dell’ipovedenza e del sordomutismo, al fine di creare un cartone capace di dialogare con il pubblico, usando più codici linguistici, parlando anche ai bambini disabili.

Lo Studio Animundi di Roma ha sviluppato una produzione dagli innesti narrativi appositamente studiati; applicando a questi i diversi codici linguistici:

  • colori neutri per i bambini autistici
  • supporto con la lingua dei segni per i bambini sordomuti, e i sottotitoli
  • voce narrante per i bambini cechi e ipovedenti.

Il progetto, ideato da Benedetta Bellucci della Casa Editrice Punto di Vista, ha unito diverse star del mondo della recitazione e del doppiaggio, per rendere il cartone interessante sia ai bambini normodotati, sia ai bambini con disabilità.

Qui ti lascio il link della presentazione del cartone sul TG1.

Lampadino e Caramella piombano a Milano e a Roma

caramella e bamabina

La promozione di un progetto così importante doveva toccare le città più significative, come Milano e Roma.

Abbiamo strutturato un tour promozionale composto da attività di gioco e laboratori per bambini, partendo da Milano per arrivare a Roma, e poi, nuovamente in Lombardia.

Eventi per Bambini a Milano

Il miglior modo di promuovere un cartone animato a un audience di piccola taglia è creare da subito empatia con i protagonisti.

In questo modo si crea curiosità, e i personaggi iniziano a subire il processo di mitizzazione tipico degli “eroi dei bambini”.

Partendo da questa idea io e i miei collaboratori abbiamo introdotto Caramella a Milano.

Abbiamo creato un percorso itinerante passando dal centro, per proseguire verso tutti i parchi di Milano:

  • Sempione
  • Indro Montanelli
  • Bacone
  • Parco Portello

I bambini e i genitori sono rimasti subito affascinati dal progetto, e hanno mostrato grande interesse.

Lo scopo era, infatti, quello d creare molta curiosità tra i futuri spettatori e i loro genitori.

Tante domande e abbracci a Caramella, da parte dei bambini, e tanta curiosità da parte dei genitori, i quali, entusiasti dell’iniziativa, hanno provato ad imparare la lingua dei segni con la mascotte Caramella.

Eventi per bambini a Roma

A Roma abbiamo scelto Halloween, la festa più amata dai bambini delle ultime generazioni.

Abbiamo portato Lampadino e Caramella nel Centro Eur City di Roma, per organizzare una festa di halloween speciale in collaborazione con la scuola inglese Kids&Us e con lo studio Animundi. Insieme alle maestre madrelingua, abbiamo coinvolto i bambini dai 3 ai 10 anni nella creazione di lavori ispirati al al Magiregno del cartoon: i libri pop up

E per finire abbiamo organizzato tutti insieme una recita, dove abbiamo rivelato la segretissima formula magica: la lingua dei segni!

Alla fine dell’evento tutti i bimbi hanno potuto portare a casa una foto ricordo con le mascotte di Lampadino e Caramella, oltre ai gustosi dolci di halloween!

Lampadino e Caramella in Fiera

Tornati in Lombardia abbiamo voluto portare Lampadino e Caramella a Busto Arsizio, alla fiera G come giocare, organizzata il 23 novembre, in occasione della giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Insieme ad Animundi e alla Cooperativa Davide, abbiamo organizzato un’ iniziativa tutta ludica al Museo tessile di Busto Arsizio.

Il nostro cartoon lab: “Giochiamo con Lampadino e Caramella nel Magiregno degli Zampa

Il laboratorio comprendeva tante interessanti attività per i bambini:

  • i piccoli potevano vedere in anteprima gli episodi del cartoon
  • fare tanti giochi interessanti con la storia e i personaggi

Come sempre abbiamo lasciato un ricordo del nostro evento ai piccoli partecipanti, regalando loro tanti gadget del cartoon.

Laboratori per i Bambini al centro commerciale!

Al centro commerciale Auchan di Cesano Boscone abbiamo organizzato dei laboratori creativi con le mascotte di Lampadino e Caramella, il 7 e l’8 dicembre, in occasione del “Natale al centro commerciale”.

Giochi e attività hanno stimolato ancora una volta i bambini, e incuriosito gli adulti.

Poco prima di Natale, domenica 22 dicembre, siamo andati al centro commerciale Belpo’ di San Rocco.

Anche qui le nostre mascotte si sono impegnate a far divertire i bambini e a diffondere nelle loro piccole menti una grande attesa per il cartone.

Abbiamo messo alla prova i bimbi che potevano confrontarsi direttamente con i loro eroini animati, e tutti i personaggi del cartone.

Caramella a Valmontone: anteprima del cartone TV

L’ultimo dei nostri eventi vede la nostra mascotte di Caramella al Valmontone Outlet.

Abbiamo organizzato una super anteprima di uno special della nuova serie.

In fine la mascotte di Caramella restava a disposizione per le foto, al fine di concludere l’evento con tante foto ricordo! Se fai attenzione, questo è un punto chiave.

I bambini hanno bisogno di vivere l’esperienza fino infondo e non c’è modo migliore, se non fare una foto con il personaggio che vedranno in TV.

Creare laboratori creativi per bambini a scopo didattico

Lampadino e Caramella non è un cartone animato come gli altri. È un progetto mirato a far riflettere, e ad educare i bambini al valore della diversità, senza connotarla con disprezzo e paura.

Il forte significato che impregna questo cartone animato, per il suo costrutto, necessitava di essere promosso con eventi che rispecchiassero il messaggio in profondità.

Per tanto, abbiamo improntato tutti i labotori su una sola chiave di lettura, quella dell’accoglienza.

Il senso dei nostri giochi andava oltre il coinvolgimento emotivo e personale dei ragazzi, per spingerli a guardare il cartone.

Abbiamo cercato di divulgare da subito il messaggio inclusivo che caratterizza la serie.

Abbiamo studiato in profondità il target di riferimento, tenendo in considerazione tutto ciò che può essere interessante per i bambini della fascia d’età 4-10 anni.

Tutto questo ha richiesto uno studio approfondito per potersi approcciare a bambini che apprendono e comunicano in maniera differente, e abbiamo fatto di quella diversità un valore.

Conclusioni

Organizzare eventi, molto spesso, implica una conoscenza reale del settore in cui si sta facendo promozione, poiché bisogna creare una forte empatia con il pubblico.

Se il target è molto variegato, occorre concentrare la costruzione dell’evento su un tema che può legare tutti i partecipanti.

Nel nostro caso, bambini e genitori sono rimasti entusiasti, e noi abbiamo imparato una volta di più che la differenza va preservata e non negata o nascosta; e tanto meno arginata!

Con questa mia esperienza spero di esserti stato di aiuto per il tuo prossimo evento.

Vuoi una mano concreta per organizzare i tuoi prossimi eventi per bambini ?

Contattami gratuitamente e sarò lieto di darti le informazioni che ti servono, per una possibile collaborazione.

Intanto se vuoi restare aggiornato sul mondo degli eventi, continua a seguire il mio blog.

Ti aspetto, alla prossima!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Servizi

Organizzazione Eventi

Project Consultant

Gestione del Budget

Aggiungi qui il testo dell'intestazione