evento live

Idee per eventi: tutti i trucchi per organizzare i più efficaci

Negli ultimi articoli ci siamo soffermati molto sulle nuove tendenze. Avrai notato che ho voluto puntualizzare molto la necessità di trovare nuove idee per eventi.

Questo perché la creatività è il primo fattore del successo.

Ritengo che l’innovazione in campo eventi sia un punto su cui insistere parecchio, anche perché, troppo spesso, si tende a fare confusione su cos’è l’innovazione.

Qui, ti darò alcuni consigli che t’ispireranno nel creare nuovi progetti.

Se hai voglia di uscire dai soliti schemi, inizia la lettura!

Le idee per organizzare eventi

eventi aziendali

Se ci hai fatto caso, gli eventi aziendali che riscuotono più successo sono quelli pensati dal lato dei partecipanti; ad esempio un meeting troppo discorsivo non riscuoterà un gran successo, a meno che non si avvalga di slide in grado di coinvolgere completamente l’utente.

Solitamente per avere successo bisogna saper trovare il giusto equilibrio fra contenuti e intrattenimento, al fine di non sprecare tempo e risorse dietro a qualcosa che non da i risultati sperati.

Considera che per colpire nel segno l’evento deve portare contenuti e deve coinvolgere i presenti.

In una società come la nostra, dove l’esperienza è ricercata ovunque e sembra essere fondamentale, il coinvolgimento diventa un punto da cui partire.

È ovvio che non puoi organizzare un’inaugurazione o un open day senza pensare allo svago dei presenti.

A cosa mi riferisco?

Eventi per il target giusto

convention

Pensa agli ultimi eventi a cui hai partecipato:

  • ci sono stati interventi ininterrottamente, per tutta la durata dell’iniziativa?
  • Hai assistito passivamente o hai avuto modo d’interagire?
  • Le presentazioni erano semplici slide?
  • Hai avuto un po’ di pausa per riorganizzare tutte le nozioni?

Rifletti attentamente sulle tue esperienze come partecipante, e cerca di risponderti sinceramente: quanto hanno funzionato su di te gli eventi costituiti dal susseguirsi di spiegazioni?

Se la tua risposta è: “gli ho trovati parecchio pesanti e mi è rimasta in mente la metà dei contenuti”.

Significa che sei pronto per comprendere l’importanza di arricchire l’evento su molteplici aspetti, e non solo sui contenuti principali.

Come ti ho detto altre volte ( se segui il mio blog sai di cosa parlo), i contenuti contano in un evento. Quando realizzi un’iniziativa è sempre per uno scopo e questo scopo deve apparire chiaro da subito.

Permettere al contenuto di arrivare significa condirlo, al fine di renderlo interessante. Devi preoccuparti di creare degli stacchi perché venga assorbito un po’ alla volta dai presenti.

Idee per intrattenimento agli eventi aziendali

danza aerea

Intrattenere è il miglior modo per coinvolgere gli ospiti. È un modo per creare una condizione favorevole all’assimilazione dei contenuti.

Le iniziative possono essere di vario tipo; ad esempio puoi pensare ad un modo interessante di proporre i contenuti, utilizzando le nuove tecnologie, oppure inserire direttamente delle iniziative per intrattenere i tuoi ospiti.

Tutto sta nel trovare le idee più adatte al tuo evento. Vediamo qualche semplice regola che ti permetterà di trovare delle ottime soluzioni.

Idee originali per eventi aziendali: i trucchi per trovare le migliori

Abbiamo introdotto quanto sia importante trovare delle buone idee per organizzare un evento efficace, ma come si fa a trovare gli spunti migliori?

Ci sono delle semplici regole che possono aiutarti a generare delle buone idee, più o meno, valide per ogni evento.

Eccone qualcuna:

1. Focalizza lo scopo e la linea dell’evento

Ovviamente per prima cosa devi avere ben chiaro lo scopo del tuo evento, secondariamente devi pensare alla linea che vuoi dargli.

Questo dipende dalla mission della tua azienda e dallo stile che caratterizza il brand. Ricorda che gli eventi, specie, se creati per esterni devono diffondere l’immagine aziendale.

2. Organizza i contenuti

Organizza bene i contenuti che vuoi diffondere durante l’evento; ad esempio se stai organizzando una convention il tuo scopo principale sarà quello di aggiornare i partecipanti su un dato tema.

Fai una scaletta dei punti che vuoi esporre, e butta giù una serie di idee sui modi in cui potresti esporre questi argomenti.

Quando pensi alle idee, NON pensare solo a fare BELLA FIGURA, cerca, invece, di focalizzare l’attenzione sui partecipanti e su cosa potrebbe interessare loro. Pensa ad un modo diverso di spiegare i concetti: fai esempi, precisi, racconta case history e se puoi farlo usa la tecnologia.

3. Tecnologia negli eventi: utile ma non indispensabile

Torniamo ai metodi Hig-tec, tanto in voga negli eventi di ultima generazione. Io sono il primo a sfruttare la tecnologia durante ai miei eventi, se ne ho la possibilità; pertanto, non starò qui a dirti che non devi sfruttare questo strumento, anzi… Se mi segui, sai che ci ho scritto più di un articolo.

Tuttavia, voglio farti riflettere su un punto importante: per essere efficace, la tecnologia deve essere usata nel modo corretto e deve avere un senso nell’evento. Capisci che essere al passo con i nuovi trend non significa piazzare la tecnologia ovunque.

Apro una piccola digressione, per chiarirti il concetto. L’altro giorno stavo guardando una videoconferenza di Alessandro Barbero, al Festival della Mente di Sarzana. Se devo essere sincero, sono sempre molto affascinato dal suo modo di esprimere i concetti: la storia non interessa a tutti, e ci sono periodi, specie nel Medioevo, che possono sembrare molto complessi da spiegare in un’ora di tempo.

Nonostante questo, Barbero riesce sempre a trasformare una “lezione di storia” in interventi interessanti e piacevoli all’ascolto. Usa tecnologia? No. Niente affatto. Eppure riesce a raccontare aneddoti politici, economici e sociali in modo accattivante e coinvolgente. Come fa?

Usa lo storytelling!

Raccontare una storia, trovando la linea adatta al target, è uno degli ultimi strumenti in voga fra la maggior parte delle aziende. Tramite lo storytelling puoi coinvolgere il target e farlo entrare all’interno dei contenuti, anziché pretendere che i contenuti vengano interiorizzati dagli utenti.

4. Storytelling

Lo storytelling è uno strumento di comunicazione fra i più importanti del nostro tempo. Lo usano praticamente tutti i divulgatori di fama nazionale e internazionale (Barbero, Bressanini, Attivissimo ecc..), ma anche blogger e coach motivazionali, come Roberto Re, Montemagno, Frank Merenda.

Basterebbe che ti fermassi a riflettere sul successo di questi personaggi per capire il potenziale di questo strumento.

Lo storytelling è la forma più completa di comunicare e sicuramente la più coinvolgente. Si basa su la forma più antica della comunicazione: la narrazione.

Si narrano storie altamente emozionali che raccontano il prodotto o il servizio all’utente, ma in modo diverso: come lo conosci tu, permettendo all’utente un’altra concezione del prodotto.

Con lo storytelling si sfrutta il metodo di apprendimento della mente umana: si parte dal perché interessarsi a quel servizio; poi si attraversa il momento del come farlo; e solo in fine si ha il cosa.

Il forte potere di coinvolgimento emozionale permette di catturare da subito l’attenzione dell’utente. Qui sta la grande forza di questo stile narrativo, usato, ormai, ovunque: dagli spot pubblicitari, al video-blog, al blog tradizionale.

Conclusioni

Quando parliamo di eventi e idee, dobbiamo sempre fermarci a ragionare su cosa può essere innovativo per quel dato evento.

La novità, non include necessariamente le tecnologie avanzate. Tutto ciò che includiamo in un evento deve essere pensato esclusivamente sulla base dei gusti dei partecipanti, sulla tipologia e l’età del target.

Se fai parte di un associazione no profit e, ad esempio, organizzi un evento con un target di persone anziane , la tecnologia superavanzata potrebbe risultare poco efficace, perché difficile da comprendere per quel target.

Al contrario, è uno strumento perfetto se vuoi mostrare l’innovazione dell’ultimo modello di auto nel tuo evento automotive.

Come ti ho sempre detto: il successo di un evento dipende sopratutto dal target, quindi, quando prepari un evento non può prescindere da questo!

Senti di aver bisogno di aiuto? Contattami senza esitazione per una consulenza o per organizzare l’intero evento. Posso offrirti supporto per la progettazione e per tutta la gestione dell’evento.

Se hai trovato interessante il mio articolo sulle idee per eventi, condividilo con i tuoi contatti, e continua a seguirmi sul blog per scoprire altre news dal mondo dell’organizzazione.

Alla prossima!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Servizi

Organizzazione Eventi

Project Consultant

Gestione del Budget

Aggiungi qui il testo dell'intestazione