organizzatore di eventi

L’organizzatore di eventi è un mestiere stressante?

Solitamente quando si pensa all’ organizzatore eventi si finisce quasi sempre per pensarla in due modi:

  • ecco il mestiere più stressante del mondo!
  • Fare l’organizzatore di eventi? È un mestiere fantastico!

Io personalmente risponderei la seconda, ma il mio parere è soggettivo ovviamente.

Se vuoi sapere come stanno i fatti nella realtà dobbiamo fare alcune considerazioni importanti, ossia valutare tutti i vari problemi che si possono incontrare i questo lavoro, ma anche tutte le innumerevoli soddisfazioni.

In questo articolo partiremo con l’analizzare alcuni articoli, nei quali pare che l’organizzatore di eventi risultasse essere uno dei mestieri più stressanti. Ma sarà davvero così?

Io sono pronto a darti la mia personale versione dei fatti.

Se vuoi sapere come “la risposta” continua a seguire il mio articolo!

Fare l’organizzatore di eventi è fra i mestieri più stressanti: vero o falso?

organizzatrice di eventi stressata

Qualche anno fa sono usciti alcuni articoli che si sono diffusi nel mondo del web, dove si riportava una classifica di alcuni dei lavori più stressanti al mondo, e pare che l’event manager, rientrasse fra i primi 10.

Gli articoli facevano riferimento alla classifica americana di recruitment CareerCast, dove venivano riportati anche altri riferimenti, oltre allo stress, come il guadagno e la sicurezza.

Questa è l’ordine della top ten:

  1. Soldato
  2. Pompiere
  3. Pilota aereo
  4. Agente di polizia
  5. Organizzatore di eventi
  6. giornalista reporter
  7. Manager aziendale senior
  8. Responsabile delle relazioni pubbliche
  9. tassista
  10. Conduttore televisivo

Ora, come puoi vedere l’event planner risulta essere il quinto della lista. In questa sede non ho intenzione di parlare degli altri lavori esaminati, e voglio concentrarmi unicamente sul lavoro di organizzatore.

Fare l’organizzatore di eventi è un mestiere tranquillo?

Io non sono qui a dirti che fare l’organizzatore di eventi sia una passeggiata.

Anzi, se dovessimo analizzare la questione si noterà che in effetti, è un sì: organizzare eventi non è affato semplice, perché un vero professionista deve tenere sotto controllo davvero tantissime cose.

CareerCast spiega bene quali sono le cause che portano il lavoro di organizzatore ad essere al quinto posto. E stessa cosa può dirsi per i vari articoli che riportano la notizia. Tutti concordano nell’associare i fattori di stress alla sfera psicologica; e tutti riportano le seguenti cause:

  • Alta competitività
  • esposizione al pubblico
  • spostamenti logistici
  • scadenze
  • contatto quotidiano con i clienti (può essere percepito anche come un vantagio…)
  • retribuzione in base ai risultati

Intanto, prima di addrentrarmi in questi dati, voglio subito darti una buona notizia! Pare che nella nuova lista di CareerCast, redatta nel 2019, l’event coordinator abbia perso una posizione, e sia passato al °6 posto dei lavori più stressanti al mondo. Una buona notizia .. no? 😉

Aanalisi dei fattori di stress

Se osservo lista sopra riportata, non posso fare altro che confermare questi possibili fattori. Nel senso che il mestiere di event management si basa molto sull’esposizione pubblica e imposta tutta la sua ragione d’esistere sui risultati: propri e per conto dei clienti.

Dai risultati, ovviamente, derivano credibilità e professionalità agli occhi dei clienti, soddisfazione personale e naturalmente commissioni di lavoro.

Tuttavia ci sono molti segreti per gestire il tipo di stress che potrebbe derivare da queste cause, io ad esempio ne conosco alcune e se hai letto i miei articoli su “l’event management” e su come organizzare un evento, sai di cosa parlo.

Ma vediamo qualche trucco per gestire lo stress a lavoro. Ci stai?

Lavoro e stress: come gestirlo

no stress sì relax

Da ciò che abbiamo detto fino ad ora, possiamo dire di sì, organizzare eventi è un lavoro stressante.

Eppure ci sono anche molti incentivi che rendono questo lavoro uno fra i migliori al mondo, ma questi li vedremo dopo. Ora cerchiamo di capire i modi migliori per evitare lo stress a lavoro. Per farlo prendiamo ogni singola causa e cerchiamo di trovare il modo di affrontarla.

Competitività

La competitività è un fattore tipico di tutti i professionisti che offrono direttamente i loro servizi o prodotti sul mercato.

Ovviamente è meno pressante nei dipendenti, che al di là della giusta dose di competizione interna al posto di lavoro, non hanno a che fare con il problema.

L’organizzatore eventi sente in maniera abbastanza pressante questo aspetto, perché l’event coordinator, nonostante quello che si possa dire è un lavoro molto ambito sul mercato, quindi esistono moltissimi professionisti che si fanno una competizione piuttosto spietata.

Il segreto è avere fiducia in sé stessi. Non dubitare mai delle proprie capacità, offrire il meglio di sé e non promettere mai più di quello che si sa fare e che si può fare davvero bene.

Stringere relazioni con i colleghi aiuta molto, perché tra noi sappiamo come gestire i nostri clienti. Ad esempio io mi occupo di eventi business, e se un tempo ho dato il meglio di me nell’animazione, ora non la vedo più come il mio campo; quindi se un cliente mi chiede di preparare un evento di puro intrattenimento non sarò io ad occuparmene e so subito a chi indirizzarlo.

Esposizione al pubblico

L’organizzatore di eventi è ovviamente un lavoro basato sull’esposizione al pubblico; come ogni professionista ci si deve costruire un personal branding per raccontare agli altri chi sei e avere una certa visibilità. Insomma in questo lavoro si guadagna solo se si produce (con risultati) e se si vuole produrre si deve avere visibilità.

Va da sé che non consiglio questo lavoro a chi ha un carattere chiuso e non vuole esporsi troppo; ci vuole ovviamente una persona che abbia voglia di stare in pubblico e abbia un po’ di leadership.

Chiarito questo, posso assicurarti che è uno dei motivi per cui ho scelto di fare questo lavoro. Io ho sempre lavorato in pubblico, prima come attore, poi come animatore, e sinceramente non saprei fare altro …

Per questo posso senz’altro dirti che lavorare in pubblico per me è un pregio non un motivo di stress.

Spostamenti logistici dell’organizzatore eventi

Chi vuol fare l’event manager, ahimé, deve spostarsi… non se ne scampa. Sarebbe bello lavorare a casa o in ufficio tutto il giorno, ma no… non è quasi mai fattibile.

E ti dirò che se si vuole vedere le due facce della medaglia, anche questo ha i suoi lati positivi.

Certo, magari non vedere la famiglia per qualche giorno può far soffrire (non posso dire il contrario), tuttavia si ha l’opportunità di vedere posti diversi, e si viene a contatto con molte realtà che ti permettono sempre nuovi stimoli. Inoltre si conoscono molte persone e questo permette sempre una crescita interiore.

Scadenze tassative

scandenze pressanti

Certamente, questo è un alto fattore di stress, però, fortunatamente, se si sceglie di fare gli organizzatori (ti sembrerà banale) ci si sa organizzare!

Quindi sappiamo bene come gestire il lavoro, senza contare che molti organizzatori come me hanno diversi collaboratori professionisti a cui affidare incarichi precisi.

Solitamente quando si hanno collaboratori validi e si può contare su dei team di lavoro bene organizzati difficilmente si sforano le scadenze; a meno che non pervengano imprevisti difficili da risolvere.

Contatto quotidiano con i clienti

Questo per me è un pregio. Onestamente non potrei fare il mio lavoro senza restare quotidianamente in contatto con i miei clienti.

Adoro confrontarmi con i clienti e rendermi disponibile per trovare insime le soluzioni migliori per il progetto. Non potrei prendere in mano un evento senza aggiornare il cliente e confrontarmi con lui di volta in volta.

È dal confronto che si nascono le soluzioni migliori.

Retribuzione in base ai risultati

Questo è uno dei fattori che stressa maggiormente gli organizzatori giovani. Quando si è inesperti è normale che il fattore ” retribuzione in base ai risultati” diventi una specie di spauracchio.

Tuttavia, con gli anni, quando si comincia ad acquisire un po’ di sicurezza nel proprio lavoro, e si sa come evitare gli errori più penalizzanti, i risultati arrivano sempre e bene.

Va da sé che il fattore retribuzione diventa una fonte di soddisfazione, un po’ come il piacere che si prova ad ottenere successo dall’evento.

Lavorare come organizzatore eventi: più pregi o più difetti?

Arrivati a questo punto proviamo a mettere sul piatto della bilancia i pregi e i difetti del lavorare nell’organizzazione eventi.

Notando il mio punto di vista (fortemente di parte) ti sarai reso conto che per me l’event planning è un lavoro che vanta più pregi che difetti.

Ovviamente il punto di vista è soggettivo, ma se riflettiamo sulla cosa può essere interessente capire per quale motivo nella classifica di CareerCast l’event coordinator sia finito al quinto posto.

Ovviamente non smentisco pienamente che fare l’organizzatore provochi stress, ma secondo me non procura più stress di tanti altri lavori che spesso non sono presi in considerazione da CareerCast.

Come il ricercatore, lo scrittore, l’artista o l’operaio di fabbrica (un lavoro che provoca anche un grande sforzo fisico).

Il vero segreto di fare l’event coordinator è avere molta passione per il proprio lavoro. Solo quando si è innamorati del proprio lavoro, e si ha una certa esperienza nel campo, si possono garantire i massimi risultati a sé e agli altri.

E poi ci sono tutte le soddisfazioni da considerare, come creare un evento di successo, far stare bene le persone, generare sorrisi e stupore nei partecipanti o in certi casi, magari essere gli unici ad aver creato quell’evento.

Insomma, fare l’organizzatore di eventi, per me è uno dei lavori migliori al mondo.

Vuoi scoprire il motivo delle mie affermazioni e mettermi alla prova? Non esitare a contattarmi per una consulenza. Sarò lieto di aiutarti ad organizzare qualunque evento business.

Alla prossima!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Servizi

Organizzazione Eventi

Project Consultant

Gestione del Budget

Aggiungi qui il testo dell'intestazione