Hai mai organizzato un road show per l’azienda?

Vuoi avere dei chiarimenti su come si svolge un road show ? Inizia a leggere questo contenuto perché oggi ti parlo proprio degli eventi itineranti!

Ti chiedi sempre più spesso se un evento di questo tipo potrebbe essere utile alla tua azienda?

Premetto subito che queste iniziative vengono fatte  sopratutto per aumentare il valore dell’azienda agli occhi dei fruitori.

Quindi è l’evento perfetto se stai cercando di aumentare la fiducia nella tua azienda e assicurarle un futuro di crescita.

Si inseriscono nel campo del field marketing, e meglio ancora, nel marketing esperienziale ossia quello che interagisce in modo diretto con gli utenti, per avere un feedback istantaneo sui nuovi prodotti o sulla funzionalità dei servizi.

Ma vediamo nel concreto come definirlo.

Definizione di Road Show

mostra il road show

Quando si parla di road show o roadshow devi pensare alla più alta forma di brand awareness, infatti si tratta di una tipologia di eventi itineranti che viene utilizzata per attirare l’attenzione dei potenziali clienti sul marchio dell’azienda e allo stesso tempo aumentarne la fidelizzazione.

Questi eventi si fanno direttamente sulle principali piazze delle grandi città, muovendosi da regione in regione o scegliendo tour più ampi, in vari paesi del mondo. Gli scopi dell’iniziativa sono:

  • promuovere il marchio
  • lanciare nuovi prodotti
  • trovare nuovi investitori
  • fidelizzare i clienti e acquisirne di nuovi

Ma sopratutto il vero successo di un roadshow è l’esito positivo dell’ IPO (Initial public Offering).  Le aziende che decidono di fare questi eventi, infatti, puntano soprattutto ad un’alta quotazione sul mercato, e cercano di attrarre il più possibile nuovi azionisti.

Quando fare un evento itinerante

Ora che ti ho chiarito meglio cosa significa fare un evento itinerante di questo tipo, starai pensando se può fare o meno al caso tuo.

Dunque, tanto per cominciare fare questo tipo di eventi può essere sempre utile a un’azienda di medie dimensioni che vuole conquistarsi una fetta di mercato, perché permette di creare attenzione attorno al brand della società. Ossia, fa parlare molto del marchio, e permettere di farlo conoscere anche a chi non lo aveva mai sentito prima.

I vantaggi che potresti trarre da un evento itinerante sono davvero tantissimi, sia se sei una grande azienda, sia se fai parte di una piccola società.

Se il tuo interesse primario è quello di acquisire nuovi azionisti è quasi doveroso da parte tua scegliere questo tipo d’iniziativa. Creerai un interesse sulla tua rete di vendita e sulla qualità dell’azienda, avrai, inoltre la possibilità di carpire la posizione reale del tuo brand nel mercato di tuo interesse.

Inoltre, trattandosi di un evento che si svolge su un territorio specifico avrai la possibilità di capire il rapporto della tua azienda con i luoghi che hai scelto, e tastare in maniera diretta le opinioni degli utenti.

Se hai una piccola azienda può essere un ottimo modo per farsi conoscere e lanciarsi su mercato regolamentato, ma attenzione…

Organizzare un evento di questo tipo richiede un cospicuo investimento e un’organizzazione interna particolarmente efficiente, perché la mole di lavoro è davvero enorme.

Vediamo i dettagli.

Come e quando organizzare un road show

Come premesso sopra organizzare un evento in strada non è una cosa da poco.

Comporta, infatti, tutta una serie di conoscenze e attenzioni che non possono essere sottovalutate sia per il bene dell’evento, sia per il bene dell’azienda.

Sostanzialmente devi pensare a tutti i fattori che prendi in considerazione quando vuoi organizzare un evento di qualunque tipo, e moltiplicarli per il numero di città o luoghi in cui decidi di presenziare.

Considera che organizzare questi eventi richiede un management specifico per ogni tappa. Dovrai fare molta attenzione alle questioni burocratiche e alla comunicazione.

Ma affrontiamo uno ad uno i vari steps.

Scelta delle location

Innanzitutto devi scegliere dove vuoi organizzare la tua serie di eventi: se vuoi che si tratti di un itinerario esteso o se hai in mente un territorio specifico, dove intendi rafforzare il tuo personal branding.

Ovviamente questo varia in base alla grandezza e agli obiettivi della tua azienda:

Poniamo che tu sia un’azienda di medie dimensioni e vuoi far conoscere in maniera diretta un nuovo prodotto o servizio che hai appena lanciato.

Se non sei ancora conosciuto in tutta Italia, non ha senso scegliere di organizzare un tour nazionale, perché andresti a sprecare inutilmente molte risorse; e non avrebbe senso scegliere una città come Roma se hai l’azienda in Friuli.

In un caso come questo, la scelta più sensata sarebbe programmare un road show nella tua città e identificare dei luoghi d’interesse che possano favorire la riuscita del tuo evento.

In questo modo potresti avere una risposta immediata alla tua offerta e rafforzare il rapporto con i clienti del tuo territorio.

Sostanzialmente devi avere ben chiaro il mercato su cui devi puntare.

Aspetti burocratici

Ovviamente una volta scelto il percorso dovrai iniziare ad informarti sui i vari aspetti che riguardano la possibilità di organizzare iniziative all’aperto:

  • autorizzazioni dei comuni
  • impatti dell’acustica sul luogo
  • dettagli per la scurezza
  • SIAE (nel caso introducessi della musica)

Una volta raccolte queste informazioni sarà tuo compito farle combaciare con le tue esigenze di marketing, come ad esempio gli orari.

Ovviamente questi passaggi dovranno essere ripetuti per tutti i luoghi in cui decidi di organizzare i tuoi eventi.

Cosa deve contenere il programma ?

Come ogni evento, anche il Road show dovrebbe avere un suo programma ben definito. Il quale potrebbe dover subire qualche leggera variazione a seconda del luogo ospitante.

In particolare ci sono delle informazioni specifiche sull’azienda e sul brand che devono essere divulgate ai potenziali azionisti e ai clienti.

Vediamo quali sono i punti chiave da inserire:

  • presentazione dell’azienda e della sua storia
  • Incontro con la gestione interna
  • Piani e prospettive future della società dove si parla del valore e dell’unicità della tua azienda (unique value proposition) per i tuoi offerenti; le performance finanziarie; le opportunità di investimenti e crescita
  • Confronto aperto con gli utenti (domande e risposte)
  • presentazione dei nuovi prodotti
  • Sampling

Questo tipo di eventi può essere organizzato anche per occasioni artistiche, in questo caso dovranno essere presenti delle informazioni relative alla produzione e allo scopo dell’opera oltre alla presentazione degli artisti.

È bene inserire queste informazioni sempre prima dello spettacolo o della produzione artistica in questione.

Promo del Road show

Una volta stabilito il programma, si può passare alla promozione degli eventi. Come ti ho accennato sopra, oltre alla promozione del tour generale, dovrai pensare anche ad una promozione specifica per ogni città.

In sostanza devi avere cura di legare la promozione del tuo evento al territorio in cui lo realizzi. Ricorda che si tratta di un’inizativa live, da fare negli spazi aperti più significativi per le città che sceglierai, quindi devi metterli in rilievo.

Il roadshow deve essere considerato un’opportunità di grande valore per la tua azienda.

Devi far parlare molto dell’evento, sia prima che si faccia, sia durante, sia dopo. Usa la comunicazione offline e la promozione online: manda comunicati stampa ai possibili interessati, fai inviti personali, sponsorizza l’evento sui social su cui hai più conversione.

Continua a mantenere aggiornati i tuoi follower su come si sta svolgendo l’evento, mostra alcuni frame della diretta, e spendi molto tempo a raccontare gli esiti finali.

Durante il road show

Ogni roadshow si differenzia in base alle caratteristiche dell’azienda e agli obiettivi specifici. Tuttavia ci sono 4 elementi da tenere presenti.

  1. Durante l’evento punta a generare entusiasmo attorno all’azienda. Ricorda che il successo dell’evento si misura soprattutto dagli investitori interessati, e dall’espansione della rete di vendita.
  2. Punta al marketing esperienziale: trova il modo di proporre i tuoi prodotti (o servizi) offrendo un’esperienza unica ai tuoi utenti.
  3. Crea empatia con i partecipanti
  4. Approfitta dell’evento per raccogliere informazioni sui potenziali investitori e sulla loro disponibilità a finanziare l’azienda (book building): raccogliere le offerte in termine di prezzo e le risposte alla tua offerta iniziale, ti permetterà di avere un quadro generale del valore della società sul mercato.

Ricorda che più crei attenzione ed entusiasmo più il tuo evento ha raggiunto uno degli obiettivi principali.

Il Post evento

Fai crescere la popolarità dell’evento, continuando a parlarne anche dopo la fine, sul sito e su tutti i canali più indicati.

Raccogli i feedback dei partecipanti e cerca di capire cosa ha funzionato davvero e cosa deve essere perfezionato. Sono accorgimenti fondamentali per migliorare gli eventi futuri.

Conclusioni

Concludendo: organizzare un road show richiede moltissimo lavoro  e tanto tempo da dedicare all’organizzazione.

D’altra parte bisogna ammettere che questi tipi di eventi comportano tantissimi vantaggi, in termini di:

  • Branding
  • Customer loyalty
  • IPO
  • valore dell’azienda sul mercato
  • engagement dei consumatori potenziali

Se pensi che anche la tua azienda abbia bisogno di un road show, puoi affidarti alla nostra consulenza. Siamo in grado di occuparci di ogni aspetto dell’organizzazione e della promozione dell’evento; ponendo una grande attenzione al brand e gli scopi generali della società.

Hai trovato utile questo contenuto? Continua a seguire il nostro blog, ti offriamo un sacco di informazioni sul mondo degli eventi e sul campo dell’event menagement a 360°.

Io ti aspetto alla prossima!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Servizi

Organizzazione Eventi

Project Consultant

Gestione del Budget

Aggiungi qui il testo dell'intestazione